Il caso di Zhukov e altri a Sebastopoli

Casi di successo

Nell’ottobre 2020, le forze di sicurezza hanno condotto perquisizioni di fedeli a Sebastopoli. Il giorno prima, l’FSB aveva aperto un procedimento penale contro Vladimir Maladyka, Yevgeniy Zhukov e Vladimir Sakada. Furono accusati di organizzare le attività di un’organizzazione estremista solo a motivo della loro fede in Geova Dio. L’accusa si basava sulle registrazioni video di 4 servizi di culto dei Testimoni di Geova fatte da agenti dell’FSB. I credenti hanno trascorso un giorno in una struttura di detenzione temporanea, poi il tribunale li ha mandati in un centro di detenzione preventiva. Nell’aprile 2021, il caso è andato in tribunale. Durante l’udienza, l’ufficiale dell’FSB Dmitry Shevchenko, che ha condotto la sorveglianza dei credenti, ha dichiarato che non c’erano segni di estremismo o incitamento all’odio religioso nelle loro azioni. Durante le indagini e il processo, gli uomini hanno trascorso più di un anno e 4 mesi in un centro di detenzione preventiva e più di 8 mesi agli arresti domiciliari ciascuno. Nell’ottobre 2022, il tribunale li ha condannati a 6 anni di carcere in una colonia a regime generale. Un anno dopo un appello confermò questa decisione.

  • #
    30 settembre 2020 Caso avviato

    A Sebastopoli è stato avviato un procedimento penale contro Vladimir Maladyka, Yevgeniy Zhukov e Vladimir Sakada ai sensi della parte 1 dell'articolo 282.2 del codice penale della Federazione russa (organizzazione di attività di organizzazioni estremiste).

  • #
    1 ottobre 2020 Ricerca

    Sono in corso perquisizioni in almeno 9 residenti locali. Le forze di sicurezza portano via cinque fedeli per interrogarli.

    L'investigatore manda i coniugi Maladyka per l'esame obbligatorio in un dispensario neuropsichiatrico a causa di un sacchetto di latte in polvere trovato a casa loro, che sembrava sospetto agli operatori.

  • #
    2 ottobre 2020 Ricerca

    Il tribunale distrettuale Leninsky di Sebastopoli invia Vladimir Maladyka, Yevgeniy Zhukov, Vladimir Sakada e Igor Schmidt al centro di detenzione preventiva n. 1 della Russia nella Repubblica di Crimea e nella città di Sebastopoli.

  • #
    11 dicembre 2020

    I credenti dicono di non aver ricevuto lettere nel centro di detenzione preventiva per un po' di tempo. Non restituiscono le Bibbie che sono state portate via per essere esaminate.

  • #
    11 febbraio 2021

    L'investigatore dell'FSB Alexander Chumakin convoca 6 persone per un interrogatorio. Utilizzano l'articolo 51 della Costituzione della Federazione Russa. L'investigatore sostiene che così facendo ostacolano il suo lavoro. Per alcuni degli uomini, Chumakin scrive citazioni per diversi giorni contemporaneamente, costringendoli a spendere il loro tempo e denaro sulla strada da Sebastopoli a Simferopoli e ritorno (160 km).

  • #
    23 marzo 2021

    La misura di contenzione di Vladimir Sakada è stata cambiata in arresti domiciliari.

  • #
    24 marzo 2021

    L'investigatore dell'FSB della Russia nella Repubblica di Crimea A. E. Chumakin attira Vladimir Maladyka, Yevgeniy Zhukov e Vladimir Sakada come accusati.

    La Corte d'Appello modifica il periodo di detenzione di Vladimir Maladyka fino al 2 aprile 2021.

  • #
    25 marzo 2021

    Il tribunale distrettuale Leninsky di Sebastopoli lascia Yevgeny Zhukov in custodia fino al 27 maggio 2021.

  • #
    30 marzo 2021

    La misura preventiva di Vladimir Maladyka è stata cambiata in arresti domiciliari.

  • #
    21 aprile 2021

    Il caso passa al tribunale distrettuale Nakhimovsky di Sebastopoli. È nominato dal giudice Olga Berdnikova.

  • #
    17 maggio 2021

    Il giudice del tribunale distrettuale Nakhimovsky di Sebastopoli emette una decisione per cambiare la misura di restrizione per Yevgeny Zhukov in una più mite: arresti domiciliari per 5 mesi e 4 giorni, o fino al 20 ottobre 2021. Per l'imputato sono state stabilite restrizioni e divieti: non lasciare l'abitazione, non comunicare con gli altri partecipanti al procedimento penale, non utilizzare mezzi di comunicazione e Internet, non ricevere o inviare corrispondenza.

    Il giudice proroga anche il termine degli arresti domiciliari per Vladimir Sakada e Vladimir Maladyka per 6 mesi, fino al 20 ottobre 2021.

  • #
    30 settembre 2021 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Dmitry Shevchenko, detective senior dell'FSB della Russia per la Repubblica di Crimea e la città di Sebastopoli, è stato interrogato come testimone dell'accusa. Informa la corte che dal 2015 conosce le attività dei testimoni di Geova a Sebastopoli. Shevchenko dice che i servizi dei Testimoni di Geova sono sempre stati di natura esclusivamente religiosa: consistevano in canti, preghiere e analisi di versetti biblici. Fa notare che le attività religiose dei testimoni di Geova sono state ufficialmente registrate dal Ministero della Giustizia della Federazione Russa.

    Il teste riferisce di aver svolto personalmente attività di ricerca operativa. Con l'aiuto di "collaboratori sotto copertura", ottenne video di servizi di culto dei testimoni di Geova locali.

    Nella sua testimonianza, Shevchenko fa riferimento ai risultati dell'"Esame sui casi di estremismo e terrorismo", secondo cui gli esperti non hanno rivelato segni di estremismo e incitamento all'odio religioso, e nelle registrazioni video del culto non c'erano dichiarazioni sull'esclusività dei testimoni di Geova in relazione ad altre persone e religioni.

    Shevchenko riferisce anche di non essere a conoscenza di alcuna prova che Zhukov, Sakada e Maladyka abbiano mai incoraggiato qualcuno "a rifiutarsi di svolgere doveri civili e servire nell'esercito, a disobbedire alle autorità". Il testimone afferma di non avere prove che gli imputati abbiano invitato qualcuno ad alienare gratuitamente beni materiali personali a favore di qualsiasi organizzazione estremista.

    Lo stesso Shevchenko considera i Testimoni di Geova cristiani e concorda sul fatto che gli insegnamenti religiosi dei Testimoni di Geova non sono proibiti e che essi hanno il diritto costituzionale di praticare la loro fede.

  • #
    23 novembre 2021 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Il tribunale esamina le prove. Vladimir Sakada richiama l'attenzione dei partecipanti al processo sul fatto che nessuna edizione della Bibbia elencata come prova è nella lista dei materiali estremisti. Il tribunale controlla anche se sul computer del credente è installato il programma Zoom.

  • #
    10 gennaio 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Come nuova misura di restrizione, i credenti scelgono il divieto di certe azioni.

  • #
    31 marzo 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Uno psicologo di un'istituzione non governativa senza scopo di lucro del Tatarstan, uno dei tre esperti che hanno condotto un esame forense psicologico, linguistico e religioso, è stato interrogato. Agli specialisti sono stati consegnati 4 dischi con le registrazioni dei servizi divini e le loro trascrizioni.

    Secondo la perizia del 15 febbraio 2021, i dati dei dischi indicano che Vladimir Maladyka era un partecipante attivo ai servizi. Tuttavia, la conclusione non fornisce alcun argomento a sostegno di tale tesi. Quando all'esperto viene chiesto di nominare le azioni specifiche del credente alla data del servizio, lo specialista dice che si basava su un "insieme di materiali" e quindi non può nominare tali fatti. L'esperto ritiene che la preghiera che il credente ha recitato al termine di uno degli incontri sia la principale prova di "colpevolezza".

    L'imputato Vladimir Sakada richiama l'attenzione della corte sul fatto che "le registrazioni video dei servizi effettuate dall'ufficiale operativo sono state successivamente sottoposte a modifiche non autorizzate e successivamente sono state fornite agli esperti e alla corte". Ha chiesto che le registrazioni video fossero verificate.

  • #
    4 agosto 2022 Udienza dinanzi a un tribunale di primo grado

    Il tribunale allega al fascicolo del caso le aggiunte della difesa: una registrazione video della perquisizione nell'edificio liturgico e la semina di letteratura.

    La difesa chiede al tribunale di fissare un esame per stabilire se sono state apportate modifiche alla registrazione video dei servizi. Il giudice rifiuta.

  • #
    8 settembre 2022 Il pubblico ministero ha chiesto la punizione

    Il pubblico ministero chiede 7,5 anni di carcere per gli imputati con un ulteriore divieto di partecipazione ad associazioni pubbliche per un periodo di 8 anni.

    L'avvocato fornisce alla corte argomenti che dimostrano che le azioni dei credenti mancano non solo della composizione, ma anche dell'evento del delitto stesso.

    La data preliminare per l'annuncio del verdetto è il 3 ottobre 2022.

  • #
    27 settembre 2022 Dichiarazione finale

    Tutti i credenti hanno l'ultima parola. L'annuncio del verdetto è previsto per il 3 ottobre.

    Vladimir Sakada sottolinea: "La mia vita laica e religiosa non danneggia le altre persone, lo Stato e l'ambiente, ma serve solo come buon esempio per gli altri".

    Evgeny Zhukov dice: "Per me, non importa che tipo di carattere, altezza, peso, colore della pelle e forma degli occhi abbia una persona. Cerco di guardare le persone come le vede Geova Dio".

    Vladimir Maladyka è perplesso: "La Corte Suprema della Federazione Russa non ha messo al bando la religione dei testimoni di Geova, il che significa che non ha proibito a me e ai miei amici di discutere di questioni bibliche. E non è richiesta alcuna persona giuridica per tali conversazioni".

  • #
    7 ottobre 2022
  • #
    28 agosto 2023 Corte d'Appello Privazione della libertà Art. 282.2 (1)

    È in corso un'udienza d'appello presso il tribunale della città di Sebastopoli nel caso di Yevgeny Zhukov, Vladimir Sakada e Vladimir Maladyka. Tutti possono entrare in aula, circa 40 persone.

    Il Collegio Giudiziario, presieduto da Gennady Nikitin, ascolta attentamente i partecipanti al processo.

    Su richiesta dell'avvocato difensore, il tribunale allega al fascicolo le trascrizioni complete degli interrogatori dello studioso religioso e dello psicologo, poiché sono presentate in modo selettivo nel fascicolo del caso. Il Collegio si rifiuta di ascoltare la registrazione audio integrale del loro interrogatorio, ma chiede all'avvocato di esprimere nel suo discorso punti importanti che non sono nel testo ufficiale.

    Un altro avvocato richiama l'attenzione della corte sull'assenza di estremismo nelle motivazioni degli imputati: "Nell'esercitare il loro diritto alla libertà di religione, sono stati guidati nelle loro azioni dall'amore e dalla cura per il prossimo, cosa che il tribunale di primo grado ha trascurato".

    Gli imputati hanno partecipato all'udienza in videoconferenza. Durante la pausa, hanno potuto vedere gli amici riuniti nella sala.

  • #
    11 ottobre 2023 Corte d'Appello Art. 282.2 (1)
  • #
    15 novembre 2023 Trasferimento di un prigioniero

    Si sa che Vladimir Sakada, Vladimir Maladyka e Yevgeniy Zhukov sono stati portati nei luoghi in cui stavano scontando la loro pena.

  • #
    23 dicembre 2023 L'ergastolo Trasferimento di un prigioniero

    Si sa che Yevgeny Zhukov si trova in una colonia penale a Jaroslavl. Sarà messo in quarantena fino al 27 dicembre.

  • #
    24 gennaio 2024 L'ergastolo Trasferimento di un prigioniero

    Vladimir Sakada arriva alla colonia penale n. 5 nella regione di Kaluga.

  • #
    1 febbraio 2024 L'ergastolo Lettere

    Vladimir è tenuto in una caserma per 50 persone. La stanza è calda. Il credente fa esercizi ogni mattina. Ha rapporti normali con l'amministrazione e i compagni di cella. Maladyka lavora nella zona industriale - prepara prodotti in metallo per la verniciatura.

    Vladimir non ha ancora visto sua moglie. Ma trova sostegno nelle lettere che riceve regolarmente, oltre che nella lettura della Bibbia.

  • #
    3 marzo 2024 Lettere L'ergastolo

    La colonia in cui è detenuto Yevgeny Zhukov è in buone condizioni. È caldo e ordinato. Eugene stesso contribuisce molto a questo: dà un esempio di pulizia e precisione agli altri. Ha buoni rapporti sia con l'amministrazione della colonia che con i prigionieri. Yevgeniy lavora nella squadra di costruzione e studia anche nelle scuole professionali, padroneggiando la lotta antincendio.

    Un credente in una colonia ha una Bibbia. Le lettere non vengono ricevute da dicembre 2023 per motivi tecnici, ma Yevgeniy ha ancora vecchie lettere e le sta rileggendo. Legge anche i libri della biblioteca della colonia.

    Nel tempo libero, Evgeniy ama guardare fuori dalla finestra e guardare la nevicata. Ha vissuto a lungo in Crimea e ora gli piacciono la neve e le conifere. Cerca di vedere il bello in ogni cosa.

  • #
    30 maggio 2024 L'ergastolo Lettere

    Vladimir Sakada è detenuto in una caserma per 80 persone. Può visitare lo stabilimento balneare e lavare i suoi vestiti.

    Le relazioni del credente con l'amministrazione e gli altri prigionieri sono prive di conflitti. Il cibo è buono.

    Vladimir ha una Bibbia dalla biblioteca della colonia. Gli vengono anche date circa 10 lettere al mese, e il credente è grato per il suo sostegno e incoraggiamento. Tutto questo lo aiuta a non perdersi d'animo.