Foto illustrativa

Azioni delle forze dell'ordine

Nelle regioni di Rostov e Kursk sono state effettuate almeno 12 perquisizioni. Quattro credenti sono stati mandati al centro di detenzione per opinioni religiose

Regione di Kursk,   Regione di Rostov

L'8 agosto 2020 almeno 12 fedeli locali sono stati perquisiti nelle città di Gukovo, Kamensk-Shakhtinsky, Rostov sul Don e Kursk. Il giorno dopo, Oleg Shidlovsky, 51 anni, Evgeny Razumov, 40 anni, Alexei Gorely 39 anni, e Nikita Moiseev, 30 anni, sono stati mandati al centro di detenzione preventiva.

Aggiornamento. Il 12 agosto, le forze di sicurezza hanno arrestato Vladimir Popov, 53 anni, nella città di Zverevo. Secondo le prime informazioni, è stato portato in una filiale di una delle forze dell’ordine a Rostov sul Don.

Le perquisizioni si sono svolte nell'ambito di un procedimento penale, avviato il 7 agosto da un investigatore senior del Dipartimento di Investigazione su casi particolarmente importanti della Direzione Investigativa del Comitato Investigativo della Federazione Russa per la regione di Rostov, V.V. Pyatitsky in relazione a 6 credenti: Nikita Moiseyev, Alexei Gorely, Evgeny Razumov, Alexei Dyadkin, Oleg Shidlovsky e Vladimir Popov. Sono sospettati di aver organizzato attività estremiste (parte 1 dell'articolo 282.2 del codice penale). Secondo l'indagine, la colpa dei credenti è quella di aver convocato adunanze di credenti, pregato e cantato cantici a Dio Geova. Secondo diversi agenti delle forze dell'ordine durante le perquisizioni, un agente dell'FSB stava tenendo d'occhio i credenti da molto tempo.

Il giorno dopo l'avvio del procedimento penale sono iniziate le perquisizioni. La maggior parte di essi ha avuto luogo nei credenti dei residenti di Gukov. Gli agenti dell'FSB e del Comitato Investigativo hanno invaso le case dei civili nelle prime ore del mattino. In uno dei casi, le forze dell'ordine si sono presentate come lavoratori dell'organizzazione per l'approvvigionamento idrico. Dispositivi mobili, dischi rigidi di computer, chiavette USB e documenti personali sono stati sequestrati ai credenti, così come ad alcuni parenti che non condividono le loro opinioni religiose.

Nell'ambito di questo procedimento penale, sono state effettuate perquisizioni anche presso Alexei Gorely a Rostov sul Don, Nikita Moiseev a Kamensk-Shakhtinsky e Olga Dyadkina, che vive a Kursk.

Di conseguenza, Oleg Shidlovsky, un insegnante di educazione fisica, Evgeny Razumov, un perforatore, Alexey Gorely, un contabile, e Nikita Moiseyev, un operaio edile e un caposquadra nella riparazione di elettrodomestici, sono stati arrestati e portati nel centro di detenzione temporanea di Rostov sul Don. Il 9 agosto, il tribunale distrettuale di Leninsky li ha mandati tutti e quattro agli arresti per un mese e 29 giorni, fino al 6 ottobre 2020.

Il caso di Moiseev e altri nella causa Gukovo

Casi di successo
Nell’agosto 2020, le forze di sicurezza hanno perquisito le case dei residenti di Gukovo. Il Comitato investigativo ha aperto un procedimento penale contro Aleksey Dyadkin, Vladimir Popov, Yevgeniy Razumov, Aleksey Gorelov, Nikita Moiseyev e Oleg Shidlovsky. Credenti pacifici sono stati accusati di aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista. Il crimine degli uomini, secondo gli inquirenti, è quello di aver “pregato e cantato cantici a Geova Dio”. Dall’agosto 2020, tutti e sei sono in custodia cautelare. Come si seppe in seguito, i credenti furono osservati a lungo da un agente dell’FSB. Nel novembre 2021, il caso è andato in tribunale. Le testimonianze degli studiosi religiosi interrogati hanno confermato che gli uomini sono processati solo per attività religiose pacifiche. Nel settembre 2022, il tribunale ha condannato Gorely e Shidlovsky a 6,5 anni e il resto dei credenti a 7 anni in una colonia a regime generale. Nel gennaio 2023 il ricorso ha confermato il verdetto e sei mesi dopo la Corte di Cassazione lo ha confermato.
Cronologia

Persone coinvolte

Caso penale

Regione:
Regione di Rostov
Insediamento:
Gukovo
Sospettato di:
Secondo l'indagine, "convocavano adunanze di compagni di fede, pregavano e cantavano cantici a Geova Dio".
Caso giudiziario nr.:
12002600001000874
Inizio caso:
7 agosto 2020
Stato attuale del caso:
Il verdetto è entrato in vigore
Inquirente:
Direzione investigativa della regione di Rostov del Comitato investigativo del Comitato investigativo della Russia
Articolo del Codice Penale Russo:
282.2 (1)
Numero del procedimento giudiziario:
1-20/2022 (1-710/2021)
Tribunale:
Гуковский городской суд Ростовской области
Giudice:
Наталья Батура
Casi di successo