Foto illustrativa

Azioni delle forze dell'ordine

Le forze di sicurezza di un'altra regione della Federazione Russa hanno avviato un procedimento contro i testimoni di Geova. Perquisizioni e interrogatori hanno avuto luogo a Elista

Calmucchia

A Elista, il 28 febbraio 2023, sono state condotte perquisizioni in almeno tre luoghi. I funzionari della sicurezza della Calmucchia sospettano che i residenti locali siano estremisti perché professano la fede dei testimoni di Geova. Dopo essere stata perquisita e interrogata, Kishta Tutinova è stata rinchiusa in un centro di detenzione temporanea per due giorni.

Il Direttorato dell'FSB per la Repubblica di Calmucchia è responsabile del raid. Il 16 febbraio, l'investigatore D. V. Menkenov ha avviato un procedimento penale contro Kishta Tutinova per aver organizzato l'attività di un'organizzazione estremista, nonché contro persone non identificate per aver partecipato a questa attività (parti 1 e 2 dell'articolo 282.2 del Codice penale della Federazione Russa). L'inchiesta ritiene che Tutinova, dalla sua abitazione, "conduca riunioni religiose e vi partecipi direttamente per mezzo di videoconferenze online e coinvolga anche i residenti della regione nelle attività di questa organizzazione a scopo di propaganda".

Aggiornamento.

La perquisizione nella casa di Kishta Tutinova è iniziata la mattina presto ed è durata quasi tre ore. È stato condotto da cinque agenti delle forze dell'ordine. Secondo il credente, le forze di sicurezza non hanno fornito documenti che autorizzassero la perquisizione. Hanno sequestrato una Bibbia, tre telefoni cellulari, lettere personali e appunti. Nonostante le richieste della credente, non le sono state date copie del protocollo di perquisizione o del protocollo di interrogatorio.

Alle 17:00, Kishta Tutinova è stata portata al centro di detenzione. Uno degli ufficiali dell'FSB le ha consegnato cinque litri d'acqua e un cupcake da portare con sé. La credente, che ha 62 anni, ha trascorso due giorni nella struttura di detenzione temporanea, dopodiché, il 1° marzo, il tribunale l'ha posta agli arresti domiciliari.

La credente è stata portata nell'appartamento di uno dei suoi figli, dove è stata condotta una perquisizione ma non è stato sequestrato nulla. Nell'ambito di questo procedimento penale, sono state condotte perquisizioni a casa di altre due donne. Dispositivi elettronici, corrispondenza personale e appunti sono stati sequestrati in entrambe le case. Un credente è stato immediatamente portato in carcere per essere interrogato. È stato necessario chiamare un'ambulanza per la seconda donna durante le azioni investigative.

Secondo gli attivisti per i diritti umani, nel 2023 le repressioni contro i Testimoni di Geova stanno guadagnando slancio, nonostante la decisione della Corte europea dei diritti dell'uomo, che li ha completamente scagionati.

Il caso Tutinova e a. nella causa Elista

Casi di successo
Nel febbraio 2023, l’FSB ha aperto un procedimento penale per aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista contro la pensionata Kishta Tutinova di Elista e ha invaso lei e i suoi compagni di fede con perquisizioni. Il motivo era che il credente, trovandosi a casa, secondo l’indagine, “teneva riunioni religiose e vi partecipava direttamente sotto forma di conferenze online”. La donna ha trascorso due giorni in una struttura di detenzione temporanea, più di quattro mesi agli arresti domiciliari e circa sette mesi con il divieto di determinate azioni. Tsagan Khalgaeva e Yekaterina Menkova sono state testimoni del caso, ma nel dicembre 2023 sono state accusate di aver partecipato alle attività di un’organizzazione estremista. Nel febbraio 2024, il caso è andato in tribunale. Tre mesi dopo, le donne sono state condannate a pene sospese che vanno dai due ai tre anni.
Cronologia

Persone coinvolte

Caso penale

Regione:
Calmucchia
Insediamento:
Elista
Sospettato di:
"conduce riunioni religiose e vi partecipa direttamente nella modalità delle conferenze online, e coinvolge anche i residenti della regione nelle attività di questa organizzazione a scopo di propaganda"
Caso giudiziario nr.:
12307850001000001
Inizio caso:
16 febbraio 2023
Stato attuale del caso:
Il verdetto non ha avuto effetto
Inquirente:
Direzione dell'FSB per la Repubblica di Calmucchia
Articolo del Codice Penale Russo:
282.2 (2), 282.2 (1)
Numero del procedimento giudiziario:
1-112/2024
Tribunale di primo grado:
Элистинский городской суд
Giudice del Tribunale di primo grado:
Алексей Полевщиков
Casi di successo