Azioni delle forze dell'ordine

In quattro città della Crimea sono state perquisite le case dei credenti. È stato avviato un procedimento penale

Crimea

Il 14 e il 16 agosto 2023 sono state effettuate almeno nove perquisizioni di testimoni di Geova in quattro città della Crimea: Armyansk, Simferopol, Saki e Dzhankoy.

Nella città di Simferopol, la perquisizione ha avuto luogo a Yekaterina Melniychuk. La donna si è ammalata e la pressione sanguigna del marito è aumentata. Ekaterina è stata informata che era stato avviato un procedimento penale contro di lei. La donna è stata interrogata e rilasciata in base a un accordo di riconoscimento.

Anche Dmitriy Zakharevich, genero di Aleksandr Voronchikhin, imputato in uno dei casi per la sua fede a Simferopol, è stato perquisito. Lo stesso giorno, l'uomo ha ricevuto la decisione di procedere come imputato in un procedimento penale. Su richiesta dell'investigatore V. A. Novikov, il tribunale ha posto lui e un altro credente agli arresti domiciliari.

Nella città di Armyansk, le forze di sicurezza hanno perquisito entrambe le case di un uomo. Dopodiché, il credente è stato portato per essere interrogato. Nella città di Saki, sette agenti di sicurezza in passamontagna, quattro dei quali armati, hanno condotto una perquisizione di due ore nella casa di un credente di 62 anni. Gli sono stati sequestrati dispositivi elettronici.

I dettagli delle ricerche nella città di Dzhankoy sono ancora sconosciuti.

In questo momento, venticinque residenti della Crimea sono stati perseguiti per la loro fede. Sei di loro stanno scontando la pena in una colonia penale.

Il caso Voronchikhin e a. a Simferopol

Casi di successo
Nel novembre 2022 si sono svolte perquisizioni di massa di fedeli nel distretto di Simferopol in Crimea, a seguito delle quali è stato avviato un procedimento penale. Aleksandr Voronchikhin è stato interrogato e ha firmato un accordo di riconoscimento. Il Comitato investigativo lo ha accusato di aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista, definendo il culto pacifico un crimine. Nell’agosto 2023 sono state effettuate nuove perquisizioni ad Armyansk, Simferopol e Saki, anche a casa del genero di Voronchikhin, Dmitriy Zakharevich. Lui, così come Aleksandr Kopylets, Yekaterina Demidova e diversi altri testimoni di Geova divennero sospettati del caso. In seguito, il caso contro i quattro credenti è stato separato in procedimenti separati. Zakharevich e Kopylets hanno trascorso più di 8 mesi agli arresti domiciliari, dopodiché sono stati rilasciati con un accordo di riconoscimento. Nel 2023 il caso è andato in tribunale, ma è stato restituito al pubblico ministero.
Cronologia

Persone coinvolte

Caso penale

Regione:
Crimea
Insediamento:
Simferopol
Sospettato di:
"ha svolto attività organizzative attive, espresse nell'organizzazione di riunioni di propaganda, in cui si sono tenute discussioni sui testi e sulle disposizioni religiose dei Testimoni di Geova" (dalla decisione di avviare un procedimento penale)
Caso giudiziario nr.:
12202350020000180
Inizio caso:
17 novembre 2022
Stato attuale del caso:
Atto d'accusa all'esame del pubblico ministero
Inquirente:
Primo dipartimento investigativo per le indagini su casi particolarmente importanti del dipartimento investigativo principale del comitato investigativo della Federazione russa per la Repubblica di Crimea e la città di Sebastopoli
Articolo del Codice Penale Russo:
282.2 (2), 282.2 (1)
Casi di successo