Aggiornato: 24 giugno 2024
Nome: Korolev Aleksandr Yevgeniyevich
Data di nascita: 20 settembre 1978
Stato attuale: chi ha scontato la pena principale
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Tempo trascorso in prigione: 144 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 515 Giorni nella colonia
Frase: pena sotto forma di 2 anni di reclusione in una colonia penale di regime generale, con restrizione della libertà per 6 mesi

Biografia

Nel 2019, diversi residenti di Saransk, tra cui Aleksandr Korolev, sono stati perseguiti per la loro fede. Le forze dell'ordine consideravano le conversazioni sulla Bibbia come una partecipazione alle attività di un'organizzazione estremista.

Aleksandr è nato nel 1978 nel distretto di Zemetchinsky, nella regione di Penza. Ha due fratelli. I bambini sono cresciuti senza un padre. Da bambino, Aleksandr amava pescare, giocare a calcio.

Dopo la scuola, Aleksandr ha ricevuto la professione di trattorista di ampio profilo. Ha lavorato in una fattoria collettiva come pastore, allevatore di bestiame e operatore di caldaie a gas. Recentemente ha lavorato come falegname-montatore di prodotti in legno.

Per qualche tempo, Aleksandr visse nel villaggio di Akim-Sergeevka (Mordovia), poi si trasferì a Saransk. Ama ancora la pesca, i giochi da tavolo, si diverte a lavorare con sua moglie in campagna.

Una volta appresa la dottrina biblica della vita eterna, Aleksandr si rese conto di aver trovato la risposta a una domanda che lo preoccupava da molti anni. Si meraviglia ancora della logica con cui la Bibbia spiega questioni importanti.

Alessandro incontrò la sua futura moglie Natalia a Saransk. A quel tempo, stava crescendo suo figlio da sola. Si sono sposati nel 2006. Nataliya ama cucire, giocare ai giochi da tavolo e chiacchierare con gli amici. Rimase colpita dai consigli biblici per i genitori, per cui anche lei amò questo saggio libro.

Il procedimento penale ha portato ansia, preoccupazione e incertezza nella vita di questa pacifica famiglia. I genitori di Aleksandr e Nataliya si preoccupano per i loro coniugi e cercano di sostenerli.

Casi di successo

Nel febbraio 2019, a Saransk, l’FSB ha aperto un procedimento penale contro tre credenti per sospetto di estremismo. Dopo le perquisizioni di massa, Vladimir Atryakhin, padre di due bambini piccoli, così come Aleksandr Shevchuk e Georgiy Nikulin sono finiti in un centro di detenzione preventiva, dove hanno trascorso dai due ai cinque mesi. Successivamente, altri tre imputati sono comparsi nel caso: Aleksandr Korolev, Yelena Nikulina e Denis Antonov. Il caso è andato in tribunale nel maggio 2021. La difesa è riuscita a dimostrare più volte alla corte che il testimone declassificato Vlasov stava dando una falsa testimonianza. Nell’agosto 2022, i credenti sono stati condannati: Vladimir Atryakhin è stato condannato a sei anni, Georgiy e Yelena Nikulin a quattro anni e due mesi ciascuno, e Aleksandr Shevchuk, Aleksandr Korolev e Denis Antonov a due anni di carcere. L’appello ha confermato il verdetto. Nel novembre 2023, Shevchuk è stato rilasciato dalla colonia e nel giugno 2024 anche Korolev e Antonov sono stati rilasciati.