Aggiornato: 14 giugno 2024
Nome: Ananin Sergey Viktorovich
Data di nascita: 4 maggio 1967
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 2 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 75 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 773 Giorni Agli arresti domiciliari, 366 Giorni nella colonia
Limitazioni attuali: centro di detenzione
Frase: pena sotto forma di 6 anni di reclusione con scontare una pena in una colonia correzionale di regime generale con privazione del diritto di impegnarsi in attività organizzative in associazioni pubbliche o religiose, organizzazioni pubbliche o religiose, per un periodo di 2 anni, con limitazione della libertà per un periodo di 1 anno
Attualmente trattenuto a: Penal Colony No. 3 in Novosibirsk Region
Indirizzo per la corrispondenza: Ananin Sergey Viktorovich, born 1967, IK No. 3 in Novosibirsk Region, ul. Zvyozdnaya, 34, g. Novosibirsk, Russia, 630097

Lettere di sostegno possono essere inviate in formato cartaceo a mezzo «zonatelecom».

Pacchi e pacchi non devono essere spediti a causa del limite del loro numero all'anno.

Nota: nelle lettere non e' consentito parlare di argomenti relativi al procedimento penale ; il Russo e' l'unica lingua autorizzata

Biografia

Nel dicembre 2020, Sergey Ananin ha subito un grave attacco di cuore, ha subito un intervento chirurgico al cuore e ha trascorso diversi giorni in terapia intensiva. Appena un mese e mezzo dopo, le forze dell'ordine hanno fatto irruzione nella sua casa, così come in quella degli anziani genitori di sua moglie. Il credente ha trascorso 48 ore in un centro di detenzione temporanea ed è stato posto agli arresti domiciliari, nonostante i medici gli avessero raccomandato di seguire un programma speciale di passeggiate e cure.

Sergey è nato nell'aprile del 1967 negli Urali, nella città di Shchuchye, nella regione di Kurgan. Fin dall'infanzia era appassionato di musica e suonava la chitarra in un ensemble. Dopo la scuola, entrò all'Istituto Elettrotecnico di Comunicazioni di Novosibirsk (oggi SibGUTI) nella facoltà di telecomunicazioni automatiche. Dopo gli studi, è stato assegnato alla città di Belovo, dove ha lavorato per 30 anni presso la centrale elettrica del distretto statale di Belovsky.

Nel 1988, Sergey ha sposato Yelena. Insieme hanno cresciuto due figlie che sono state educate nel campo della medicina e dell'insegnamento. Hanno già le loro famiglie e vivono separatamente. Sergey e Yelena mantengono un rapporto affettuoso e stretto con le loro figlie, così come con gli anziani genitori di sua moglie. Le famiglie si riuniscono spesso per fare un barbecue, rilassarsi e socializzare nel villaggio dove vivono i genitori di Yelena. La musica è ancora l'hobby principale di Sergey: nel tempo libero si esercita o semplicemente ascolta musica.

Nel 1995 Yelena iniziò a studiare la Bibbia e presto Sergej si unì a lei. Circa un anno dopo la coppia decise di diventare testimone di Geova. "Ero convinto della verità della Bibbia, poiché le profezie in essa contenute si sono adempiute e si stanno adempiendo sotto i nostri occhi. E ho anche iniziato a riconoscere la personalità attraente e bella del Creatore, che mi ha aiutato a sviluppare un'amicizia con lui", ha detto Sergey.

Il procedimento penale ha avuto un impatto negativo sulla salute della coppia. La malattia cronica di Yelena è peggiorata e Sergey, a causa degli arresti domiciliari, ha perso l'opportunità di ricevere cure mediche complete e di riprendersi dopo l'intervento chirurgico. Nel marzo 2023, il tribunale ha condannato il pacifico credente a 6 anni in una colonia penale.

Casi di successo

Sergey Ananin di Belovo è stato arrestato e collocato in una struttura di detenzione temporanea dopo una perquisizione nella sua casa nel febbraio 2021. Quel giorno le forze di sicurezza si recarono anche dai genitori di sua moglie e da diversi compagni di fede. Come si è scoperto, un credente pacifico è diventato imputato in un procedimento penale sull’estremismo, avviato dal Comitato investigativo della Federazione Russa. Dopo due giorni di detenzione, Ananin, che aveva recentemente subito un infarto e un intervento chirurgico al cuore, è stato posto agli arresti domiciliari. Questa misura preventiva lo ha privato della possibilità di ricevere tutte le cure mediche necessarie per il recupero dopo l’intervento chirurgico. Nel gennaio 2022, il caso del credente è andato in tribunale. L’accusa ha coinvolto come testimoni rappresentanti di varie chiese e uno studioso religioso. Non conoscevano personalmente l’imputato e non avevano nulla di negativo da dire sui testimoni di Geova in generale. Nel marzo 2023, il tribunale ha condannato Sergey Ananin a 6 anni di carcere, la sentenza è stata lasciata in vigore dall’appelation e dalla cassazione.