Aggiornato: 24 giugno 2024
Nome: Bukin Vladimir Valeriyevich
Data di nascita: 19 giugno 1972
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1), 282.2 (1.1)
Tempo trascorso in prigione: 137 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 294 Giorni nella colonia
Frase: pena sotto forma di 6 anni e 4 mesi di reclusione in una colonia penale di regime generale, con privazione del diritto di impegnarsi in attività legate alla leadership e alla partecipazione al lavoro di organizzazioni pubbliche per un periodo di 4 anni, con limitazione della libertà per un periodo di 1 anno
Attualmente trattenuto a: penal colony No. 14 in Khabarovsk Territory
Indirizzo per la corrispondenza: Bukin Vladimir Valeriyevich, born 1972, IK No. 14 in Khabarovsk Territory, sh. Mashinostroiteley, 10, g. Amursk, Khabarovsk Territory, Russia, 682643

Lettere di sostegno possono essere inviate in formato cartaceo a mezzo «zonatelecom».

Pacchi e pacchi non devono essere spediti a causa del limite del loro numero all'anno.

Nota: nelle lettere non e' consentito parlare di argomenti relativi al procedimento penale ; il Russo e' l'unica lingua autorizzata

Biografia

Nell'autunno del 2019, i civili sono stati perquisiti a Tynda, dopodiché Vladimir Bukin è diventato imputato in un procedimento penale sull'estremismo solo a causa della sua fede. Il caso è stato esaminato in tribunale due volte. Di conseguenza, il credente ha ricevuto più di 6 anni di carcere per le sue convinzioni.

Vladimir è nato nel 1972 a Vladivostok. È l'unico figlio della famiglia. Da bambino, Vladimir ha studiato in una scuola d'arte, ha suonato in una banda di ottoni e ha anche giocato a ping pong e sambo.

Dopo la scuola, Vladimir si è trasferito a Vladivostok, dove si è laureato presso il Far Eastern Power Engineering College, specializzandosi in "funzionamento delle apparecchiature elettriche e automazione dei sistemi di alimentazione". Ha lavorato come meccanico presso Primorskaya GRES, elettricista per le comunicazioni presso Rostelecom LLC ed elettricista presso un deposito di auto. Gli piace riparare le auto.

Vladimir ha conosciuto la Bibbia a metà degli anni '90. "Mi è piaciuto molto fare ricerche su questo libro", dice Vladimir. "Nel corso del tempo, tutta la bellezza della verità biblica è stata rivelata ed è venuta la fede che questa è la Parola di Dio".

Nel 2001, Vladimir ha sposato Nataliya. È una casalinga, ama disegnare, ricamare, cuoce deliziose torte. Gli sposi amano trascorrere del tempo insieme, andare nella foresta per funghi e bacche. Nel 2012 la famiglia si è trasferita a Tynda.

Il procedimento penale ha gravemente compromesso la vita di Vladimir e Natalya, privandoli della pace della mente.

Casi di successo

Nel 2018, nella città di Tynda, l’agente dell’FSB Nurakov, fingendo interesse per la Bibbia, ha iniziato a frequentare le funzioni dei testimoni di Geova e a raccogliere informazioni su di loro. Nel novembre 2019 è stato avviato un procedimento penale contro Sergey Yuferov, Valery Slashchev, Mikhail Burkov e Vladimir Bukin. Un’ondata di perquisizioni ha avuto luogo in città. Gli uomini sono stati accusati di aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista e di esserne coinvolti. Nel giugno 2021, il caso è andato in tribunale. Un anno e mezzo dopo, i credenti sono stati condannati a 6 anni e 2 mesi a 6,5 anni di carcere. Nel dicembre 2022, l’appello ha ribaltato il verdetto e ha rinviato il caso a un nuovo processo, e i credenti sono stati rilasciati dal centro di detenzione preventiva, dove hanno trascorso 2 mesi ciascuno. Nel giugno 2023 sono stati nuovamente condannati a una colonia: Bukin, Slashchev e Yuferov sono stati condannati a 6 anni e 4 mesi ciascuno, mentre Burkov è stato condannato a 6 anni e 2 mesi. Un secondo ricorso nell’agosto 2023 ha confermato questa decisione. Nel maggio 2024 la Corte di Cassazione ha confermato definitivamente la condanna per tutti e quattro i Testimoni di Geova di Tynda.