Aggiornato: 19 luglio 2024
Nome: Chekolaev Kirill Vasilyevich
Data di nascita: 4 giugno 2004
Stato attuale: accusato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 2 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 169 Giorni nel centro di detenzione preventiva
Limitazioni attuali: Divieto di determinate azioni

Biografia

Nel dicembre 2023 Kirill Chekolayev, 19 anni, di Vladivostok, è diventato imputato in un procedimento penale per la sua fede in Geova Dio ed è finito in un centro di detenzione preventiva. I suoi studi universitari furono interrotti e perse il lavoro.

Kirill è nato nel giugno 2004 a Vladivostok. È l'unico figlio della famiglia. La madre di Kirill è una governante. Il padre ha lasciato la famiglia, ma cerca di sostenere il figlio fornendo l'assistenza necessaria.

Dopo la scuola, Kirill è entrato al college con una laurea in costruzione e gestione di edifici e strutture. Al momento del suo arresto, stava scrivendo la sua tesi e lavorava part-time come amministratore di un hotel, sostenendo finanziariamente la famiglia.

La madre di Kirill fu la prima della famiglia a studiare la Bibbia e a vivere secondo le sue norme. I testimoni di Geova l'hanno aiutata a trovare le risposte alle sue domande contenute in questo libro. La donna ricorda: "La verità mi toccò subito il cuore e mi spinse a cambiare stile di vita. Ho imparato il duro lavoro e l'onestà". Fin dall'infanzia ha cercato di instillare in suo figlio l'amore di Dio. Avendo ricevuto prove convincenti dell'esistenza del Creatore, il giovane Kirill decise consapevolmente di intraprendere la via cristiana. Grazie alle sue pacifiche convinzioni religiose, il giovane si è assicurato l'opportunità di svolgere il servizio civile alternativo, che avrebbe dovuto iniziare nell'autunno del 2024.

Da bambino, Kirill era appassionato di disegno e computer. Con l'età, i suoi hobby sono cambiati: nel tempo libero gli piace giocare a pallavolo, basket e allenarsi in palestra.

Il procedimento penale contro Kirill ha influito sulla salute di tutti i membri della sua famiglia. Prima del suo arresto, viveva con sua madre e sua nonna, che è disabile dopo quattro ictus. Durante la ricerca, la madre di Kirill ha avuto un attacco di ipertensione e ha dovuto chiamare un'ambulanza. Anche la nonna non è riuscita a riprendersi per molto tempo e ha avuto ripetutamente bisogno dell'aiuto dei medici.

I parenti e gli amici di Kirill non capiscono perché questo giovane pacifico sia perseguitato e perché sia stato arrestato. Sono preoccupati per il suo futuro.

Casi di successo

Dopo una serie di perquisizioni a Vladivostok nel marzo 2023, tre testimoni di Geova sono stati arrestati e messi in un centro di detenzione temporanea. Due giorni dopo, Yegor Pogrebnyak è stato rilasciato agli arresti domiciliari e Yuriy Byche e Sergey Novoselov sono stati mandati in un centro di detenzione preventiva. È stato aperto un procedimento penale contro i credenti in base a un articolo estremista. Più tardi, nello stesso mese, Tatiana Kazakova, Marina Roslova, Alina Tkachenko, Anastasia Dyldina ed Elena Romanova sono diventate imputate nel caso. E a dicembre, dopo nuove perquisizioni, Kirill Chekolayev è stato arrestato e messo in un centro di detenzione preventiva. Trascorse circa 5 mesi in prigione e Novoselov e Byche trascorsero quasi un anno. Tutti e tre sono stati rilasciati con il divieto di alcune azioni.