Aggiornato: 13 giugno 2024
Nome: Karimov Ilkham Shamilevich
Data di nascita: 9 febbraio 1981
Stato attuale: chi ha scontato la pena principale
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 1 Giorno nel centro di permanenza temporanea, 157 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 105 Giorni Agli arresti domiciliari
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 2 anni e 6 mesi; La pena detentiva si considera sospesa con un periodo di prova di 2 anni

Biografia

Ilham Karimov è nato nel 1981 a Jambay (Uzbekistan). Fin dall'infanzia, appassionato di ingegneria radiofonica, si dedicava allo sport. Per aiutare la famiglia, allevava conigli. Il padre di Ilham era un insegnante, sua madre lavora come sarta.

Ilham ha ricevuto un'istruzione secondaria specializzata e ha lavorato come soffiatore di vetro. Nel 2000 si trasferisce in Russia, nella città di Belebey (Bashkortostan). Per mantenere la sua famiglia in Uzbekistan, tra cui sua madre, due sorelle e un fratello, Ilham ha fatto tre lavori, è stato falegname, installatore, elettricista e tuttofare. Più tardi, l'intera famiglia di Ilham fu in grado di riunirsi in Russia.

Nel 2001 Ilham, di fronte all'ingiustizia, pregò Dio di aiutarlo e il giorno dopo incontrò i testimoni di Geova. Alla fine la madre, le sorelle e il fratello si unirono a lui in uno studio biblico.

Dopo essersi trasferito a Naberezhnye Chelny, Ilham incontrò Yulia. Nel 2012 hanno messo su famiglia. Prima dell'arresto improvviso, Ilham aiutava Yulia a crescere suo figlio, a sostenerlo negli studi e nel ciclismo, tutta la famiglia amava abbellire il giardino, trascorreva del tempo con gli amici e nella natura.

Il procedimento penale e l'arresto di Ilham hanno gettato la sua famiglia e i suoi amici in uno stato di shock, poiché è ben noto come una persona morale e rispettosa della legge che non ha nulla a che fare con l'estremismo. Sono convinti che la Costituzione russa debba garantire la libertà di religione per tutti.

Casi di successo

Nel maggio 2018, a Naberezhnye Chelny, le forze di sicurezza hanno invaso 10 appartamenti di residenti locali con perquisizioni. Ilham Karimov, Vladimir Myakushin, Konstantin Matrashov e Aidar Yulmetyev sono stati arrestati e mandati in un centro di detenzione preventiva per sei mesi, dopodiché hanno trascorso 2 o 3 mesi agli arresti domiciliari. Il motivo del procedimento penale è la fede in Geova Dio e la comunicazione con i compagni di fede. Nel novembre 2019, il tribunale della città di Naberezhnye Chelny ha rinviato il caso al pubblico ministero per la revisione a causa di falsificazioni da parte dell’indagine. Il caso non è stato chiuso, i credenti sono rimasti sotto riconoscimento per non andarsene. Nel dicembre 2021, il giudice Rustam Khakimov ha dichiarato gli uomini colpevoli e li ha condannati a pene sospese: Myakushin a 3 anni e 1 mese, Yulmetyev a 2 anni e 9 mesi e Matrashov e Karimov a 2,5 anni. A tutti è stato inoltre assegnato un periodo di prova di 2 anni. La Corte d’Appello ha confermato questa sentenza di primo grado il 2 settembre 2022.