Aggiornato: 12 luglio 2024
Nome: Kosteyev Sergey Vladimirovich
Data di nascita: 9 maggio 1960
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1), 282.3 (1)
Tempo trascorso in prigione: 2 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 1011 Giorni nel centro di detenzione preventiva
Limitazioni attuali: centro di detenzione
Frase: pena sotto forma di 7 anni di reclusione con scontamento di una pena in una colonia a regime generale, con privazione del diritto di impegnarsi in attività organizzative in associazioni pubbliche o religiose, organizzazioni pubbliche o religiose per un periodo di 5 anni, con restrizione della libertà per un periodo di 1 anno e 2 mesi
Attualmente trattenuto a: Detention Centre No. 1 in Irkutsk Region
Indirizzo per la corrispondenza: Kosteyev Sergey Vladimirovich, born 1960, Detention Centre No. 1 in Irkutsk Region, ul. Barrikad, 63, Irkutsk, Russia, 664019

Le lettere di sostegno possono essere inviate per posta ordinaria o tramite il sistema di lettere FSIN . Per pagare le lettere con una carta di una banca estera, utilizzare il servizio Prisonmail .

Nota: nelle lettere non e' consentito parlare di argomenti relativi al procedimento penale ; il Russo e' l'unica lingua autorizzata

Biografia

All'inizio di una mattina di ottobre del 2021, i soldati delle forze speciali hanno fatto irruzione nell'appartamento del 61enne Sergey Kosteyev, rompendo una finestra. In seguito le forze di sicurezza lo misero dietro le sbarre per la sua fede in Geova Dio. Lo stress ha contribuito all'esacerbazione dell'ipertensione di Sergey ed è stato ricoverato in una cella d'ospedale per 20 giorni.

Sergey è nato nel maggio del 1960 nella città di Korkino (regione di Chelyabinsk). Suo padre è morto quando Sergey era un adolescente. Poi, insieme a sua madre, si trasferì a Irkutsk. Ha una sorella minore.

Sergey si è diplomato in una scuola professionale come elettricista, ma in seguito ha cambiato professione e lavora come autista da circa 30 anni. I suoi hobby includono la pesca e la fotografia.

All'inizio degli anni '90 la madre e la sorella di Sergej conobbero i testimoni di Geova e alla fine intrapresero il cammino cristiano. I cambiamenti nella vita della famiglia e degli amici suscitarono in Sergei un interesse per la Bibbia. Nel 1996 è diventato testimone di Geova.

Dal 1994 Sergey è divorziato. Ha due figli adulti e già quattro nipoti. Sebbene i figli non condividano le sue convinzioni religiose, il procedimento penale contro il padre ha causato un grande shock a loro, all'anziana madre e ad altri parenti. Tutti conoscono Sergey come una persona pacifica e gentile che non ha commesso alcun crimine, e considerano il procedimento penale una completa assurdità.

Casi di successo

Nell’ottobre 2021 si è svolta una serie di perquisizioni a Irkutsk e nella regione di Irkutsk, accompagnate da pogrom e brutali pestaggi di fedeli pacifici. Si è scoperto che Yaroslav Kalin, Sergey Kosteev, Nikolay Martynov, Mikhail Moysh, Aleksey Solnechny, Andrey Tolmachev e Sergey Vasilyev sono sospettati di estremismo per aver praticato la religione dei Testimoni di Geova (articolo 282.2 del Codice penale della Federazione Russa). Dopo perquisizioni e interrogatori, le forze di sicurezza hanno arrestato sette uomini, e presto sei di loro sono stati mandati in un centro di detenzione preventiva e uno è stato posto agli arresti domiciliari. Dopo 2 mesi, le forze dell’ordine hanno condotto altre due perquisizioni: nel villaggio di Askiz (Repubblica di Khakassia) nella casa di Denis Sarazhakov e nella città di Mezhdurechensk (regione di Kemerovo) con Igor Popov. Entrambi sono stati arrestati, portati a più di 1500 km da Irkutsk e posti in custodia. Nel dicembre 2022, il caso dei credenti è andato in tribunale. Nel gennaio 2024, il tribunale li ha condannati a varie pene detentive in una colonia penale, da 3 a 7 anni, soddisfacendo la richiesta del pubblico ministero.