Aggiornato: 24 giugno 2024
Nome: Litvinyuk Aleksandr Viktorovich
Data di nascita: 3 novembre 1960
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 1 Giorno nel centro di permanenza temporanea, 105 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 399 Giorni Agli arresti domiciliari, 466 Giorni nella colonia
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 6 anni con restrizione della libertà per un periodo di 1 anno con l'esecuzione della pena principale in una colonia correzionale di regime generale
Attualmente trattenuto a: Penal Colony No. 6 in Ivanovo Region
Indirizzo per la corrispondenza: Litvinyuk Aleksandr Viktorovich, born 1960, IK No. 6 in Ivanovo region, ul. Shkolnaya, 10, s. Talicy, Ivanovo Region, Russia, 155644

Lettere di sostegno possono essere inviate in formato cartaceo a mezzo «zonatelecom».

Pacchi e pacchi non devono essere spediti a causa del limite del loro numero all'anno.

Nota: nelle lettere non e' consentito parlare di argomenti relativi al procedimento penale ; il Russo e' l'unica lingua autorizzata

Biografia

Aleksandr Litvinyuk, un pensionato della Crimea, ha cresciuto un figlio e ha lavorato per molti anni in aziende e fabbriche statali. Nel 2021 le forze dell'ordine lo hanno accusato di estremismo solo perché credeva in Geova Dio. Nell'inverno del 2022, il tribunale ha condannato il credente a sei anni in una colonia penale.

Aleksandr è nato nel novembre del 1960 nel villaggio di Amangeldy (Kazakistan), dove i suoi genitori si sono trasferiti subito dopo il matrimonio. Aleksandr ha un fratello maggiore e una sorella minore.

Da bambino, Aleksandr era appassionato di boxe, di dama e di intaglio del legno: il suo lavoro è stato persino esposto nel centro eventi regionale. Dopo la scuola, si è diplomato in una scuola professionale, dove ha imparato a fare il meccanico di produzione chimica. Ha lavorato presso lo stabilimento Khimprom nella città di Sumy, in Ucraina. Poi si è trasferito in Crimea, dove ha continuato a lavorare nella sua professione in varie aziende. Prima di andare in pensione, ha lavorato per otto anni come saldatore nella città di Armyansk presso lo stabilimento Titan.

Nell'autunno del 1979, Aleksandr sposò Nadezhda. Hanno un figlio adulto di nome Sergey. Nadezhda ama coltivare fiori da interno e Aleksandr sta imparando l'arte dell'intonaco decorativo e si diverte a realizzare mobili in legno.

Nel 1993, a Kiev, la coppia ha iniziato la vita cristiana insieme. Alexander si è interessato alle cose spirituali fin dall'infanzia. Quando aveva sei anni, sentì gli adulti parlare della "fine del mondo", cosa che lo colpì profondamente. Nel corso degli anni, Aleksandr si è posto sempre più domande, ad esempio: se Dio è buono, allora perché c'è così tanto male e sofferenza nel mondo? Queste domande rimasero senza risposta finché Aleksandr e Nadežda cominciarono a studiare la Bibbia.

La perquisizione della loro casa e il procedimento penale hanno gravemente compromesso la salute di questa coppia sposata. L'invasione della loro casa da parte delle forze dell'ordine nell'agosto 2021 è stata un'esperienza molto difficile per loro. Li ha fatti sentire umiliati e indifesi. Le malattie croniche di Nadezhda peggiorarono. Il figlio di Aleksandr e Nadezhda si preoccupa per i suoi genitori e li sostiene in ogni modo possibile.

Casi di successo

Nell’agosto 2021, l’FSB ha aperto un procedimento penale contro i crimeani Alexander Litvinyuk e Alexander Dubovenko, accusandoli di aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista. Pochi giorni dopo, le loro case sono state perquisite. Litvinyuk è stato arrestato e interrogato. Dubovenko, che era assente il giorno della perquisizione, è stato successivamente arrestato. La sua casa è stata perquisita di nuovo. I credenti trascorsero più di un anno agli arresti domiciliari. Il caso è arrivato in tribunale nel marzo 2022. Si basava sulla testimonianza di un testimone segreto, la cui declassificazione è stata respinta dal giudice. Durante il processo, si è ripetutamente rifiutata di visitare un medico al pensionato Litvinyuk, nonché di allegare 27 documenti come prova dell’innocenza degli imputati. Inoltre, durante l’interrogatorio dei testimoni della difesa, li interruppe ed espresse il suo atteggiamento negativo nei confronti della religione dei testimoni di Geova. Nel dicembre 2022, il tribunale ha condannato i fedeli a 6 anni di carcere. La corte d’appello ha confermato il verdetto.