Aggiornato: 15 luglio 2024
Nome: Markin Roman Nikolayevich
Data di nascita: 18 marzo 1974
Stato attuale: chi ha scontato la pena principale
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 4 Giorni nel centro di permanenza temporanea, 170 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 120 Giorni Agli arresti domiciliari
Frase: sanzione sotto forma di multa per un importo di 300.000 rubli

Biografia

Roman Nikolaevich Markin è nato nel 1974 nella città di Znamenka (Ucraina). All'età di due anni si trasferì con i genitori nella città di Polyarny (regione di Murmansk). Ha studiato a Velikij Ustyug (regione di Vologda).

Roman è una persona creativa e una personalità versatile. Ha dovuto lavorare come mukosei e parrucchiere, conciatetti d'alta quota e meccanico d'auto, specialista in decorazione d'interni e fotografo ritrattista. Ama disegnare, leggere, suonare il pianoforte, il sassofono, il violino, la balalaika e la chitarra.

Roman incontrò la sua futura moglie Svetlana nel Nord. Si sono sposati il 23 novembre 2001. Svetlana è stata educata come coreografa, truccatrice, panettiera, cuoca. La primogenita Marina è una futura veterinaria, ama gli animali ed è appassionata di equitazione. La figlia più giovane di 16 anni, Violetta, studia lettere e numeri della Bibbia da quando aveva un anno e mezzo, poiché tutta la famiglia è profondamente religiosa. Svetlana e Roman hanno iniziato a studiare la Bibbia nel 2002 e in seguito sono diventati testimoni di Geova.

L'amichevole famiglia Markin ama pattinare e sciare, nuotare, giochi intellettuali e da tavolo, cantare, ballare e comunicare con i compagni di fede.

Casi di successo

Nell’aprile 2017 le famiglie dei testimoni di Geova hanno attirato l’attenzione degli ufficiali dell’FSB nella regione di Murmansk. Un anno dopo, una serie di perquisizioni ha avuto luogo a Polyarny, dopo le quali 13 cittadini, tra cui la minorenne Violetta Markina, sono stati prelevati per interrogatori, che sono durati fino alle 6 del mattino del giorno successivo. Il simpatizzante A. V. Gulin considerava le preghiere e la lettura della Bibbia come atti pericolosi per lo stato. Roman Markin e Viktor Trofimov sono stati mandati in un centro di detenzione preventiva per sei mesi con l’accusa di aver organizzato le attività di un’organizzazione estremista. Hanno trascorso altri 4 mesi agli arresti domiciliari. Dopo 20 udienze, il pubblico ministero ha chiesto 6 anni di carcere per Roman Markin e 6 anni e 5 mesi per Viktor Trofimov. Il 24 gennaio 2020, Viktoriya Loginova, giudice del tribunale distrettuale di Polyarny, ha condannato i fedeli a multe: Viktor Trofimov per un importo di 350.000 rubli e Roman Markin - 300.000 rubli. La Corte d’Appello e la Corte di Cassazione hanno confermato il verdetto.