Aggiornato: 24 giugno 2024
Nome: Meleshko Vasiliy Vladimirovich
Data di nascita: 30 gennaio 1961
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Tempo trascorso in prigione: 57 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 992 Giorni nella colonia
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 3 anni senza privazione del diritto di ricoprire determinate posizioni o impegnarsi in determinate attività con l'esecuzione di una pena in una colonia correzionale di regime generale con restrizione della libertà per un periodo di 1 anno
Attualmente trattenuto a: Penal Colony No. 11 in Krasnodar Territory
Indirizzo per la corrispondenza: Meleshko Vasiliy Vladimirovich, born 1961, IK No. 11 in Krasnodar Territory, ul. Azovskaya, 4, p. Akhtarskiy, Primorsko-Akhtarskiy r-n, Krasnodar Territory, Russia, 353892

Le lettere di sostegno possono essere inviate per posta ordinaria o tramite il sistema di lettere FSIN . Per pagare le lettere con una carta di una banca estera, utilizzare il servizio Prisonmail .

Pacchi e pacchi non devono essere spediti a causa del limite del loro numero all'anno.

Nota: nelle lettere non e' consentito parlare di argomenti relativi al procedimento penale ; il Russo e' l'unica lingua autorizzata

Biografia

All'inizio di aprile, le forze di sicurezza hanno fatto irruzione nella casa dei civili nel villaggio di Kholmskaya, Vasiliy Meleshko, 60 anni, e sua moglie. Vasilij è stato informato che era stato accusato di estremismo per aver parlato della Bibbia. Nell'agosto 2021, in sole due sessioni, il tribunale ha esaminato il caso di Meleshko e lo ha condannato a 3 anni di carcere.

Vasiliy è nato nel 1961 nel villaggio di Mikhailovskiy (Territorio di Krasnodar). Suo padre lavorava in un'azienda zootecnica, sua madre nella produzione di tabacco. In gioventù, Vasilij era appassionato di affari radiofonici. Dopo la scuola si è diplomato in radioingegneria, autista e gruista. Visse nei villaggi di Ilskiy e Akhtyrskiy, nel territorio di Krasnodar.

Vasiliy ha sposato Zoya nel 1981. Dopo circa 8 anni la coppia cominciò a studiare la Bibbia. Zoya è diventata cristiana nel 1991. Un anno dopo, Vasiliy la raggiunse. Ciò che lo colpì di più fu l'insegnamento biblico sulla risurrezione dei morti.

I coniugi hanno figli adulti – un maschio e una femmina – che hanno già le loro famiglie. Loro, come i loro genitori, amano le verità bibliche e vivono secondo le norme cristiane. Gli hobby di famiglia sono la pesca e le passeggiate nei boschi.

Le perquisizioni in casa di Vasiliy e Zoya e una sentenza improvvisa hanno scosso la salute dei coniugi. A causa dell'ansia e dello stress costanti, il loro sonno è stato interrotto e le malattie croniche sono peggiorate.

Casi di successo

Nell’aprile 2021 è stata perquisita la casa di Vasiliy e Zoya Meleshko del villaggio di Kholmskaya. Una settimana prima, il Dipartimento investigativo del Comitato investigativo della Federazione Russa ha aperto un procedimento penale contro il credente per aver partecipato ad attività estremiste. Le forze di sicurezza hanno interrogato Vasily e lo hanno anche fotografato sullo sfondo dell’ex edificio di culto e della casa al tavolo per “filmare la scena del crimine”. Nel luglio 2021, il caso di Meleshko è stato presentato al tribunale distrettuale. In sole due sessioni, il giudice Mikhail Ostashevskiy ha esaminato il caso e ha condannato il credente a 3 anni in una colonia a regime generale. Nell’ottobre dello stesso anno, l’appello confermò il verdetto e a dicembre Meleshko arrivò alla colonia per scontare la sua pena. La Corte di Cassazione ha confermato le decisioni dei tribunali di grado inferiore nel giugno 2022.