Aggiornato: 24 giugno 2024
Nome: Nikolayev Aleksandr Georgiyevich
Data di nascita: 26 agosto 1973
Stato attuale: chi ha scontato la pena principale
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Tempo trascorso in prigione: 385 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 335 Giorni nella colonia
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 2 anni e 6 mesi con scontare la pena in una colonia correzionale di regime generale

Biografia

Aleksandr Nikolayev, padre pacifico di famiglia del villaggio di Kholmskaja, padre di cinque figli, fu processato per il suo amore per la Bibbia. Il credente ha dovuto trascorrere due anni e mezzo in una colonia penale a causa delle sue convinzioni. È stato rilasciato nel settembre 2023.

Aleksandr è nato nell'agosto del 1973 nella città di Salavat, uno dei più grandi centri industriali della Repubblica del Bashkortostan. Ha un fratello maggiore.

Da bambino, Aleksandr frequentava sezioni sportive e giocava a scacchi. Dopo essersi diplomato in una scuola tecnica, ha ricevuto la specializzazione di elettricista per la riparazione di elettrodomestici, quindi ha lavorato nella metallurgia come fromboliere. All'età di 18 anni, Aleksandr fu chiamato a prestare servizio nella Flotta del Nord.

A metà degli anni '90 ha iniziato a leggere la Bibbia, dalla quale ha imparato che Dio ha un nome personale, Geova. Questo impressionò Aleksandr, che nel 1996 decise di diventare cristiano.

All'età di 24 anni, Aleksandr sposò Evgenija del villaggio di Kholmskaya. Condivide i suoi valori di vita. Yevgeniya lavora come gruista in un impianto di produzione metallurgica e nel tempo libero si occupa della gestione di acquari. La numerosa famiglia ha tre figli adulti e due figlie adottive minorenni. Tutta la famiglia dei Nikolayev ama andare al mare e passeggiare nella foresta, oltre a fare immersioni subacquee.

I genitori di Aleksandr, che non condividono le sue convinzioni religiose, hanno vissuto molti disordini e ancora non capiscono perché il loro figlio sia stato condannato.

Casi di successo

Nell’aprile 2021, gli agenti dell’FSB, accompagnati dalla polizia antisommossa, sono venuti a perquisire la casa della coppia Nikolayev, genitori di cinque bambini, due dei quali adottati. Poco prima, il Comitato investigativo aveva avviato un procedimento penale contro Aleksandr Nikolayev per aver partecipato ad attività estremiste per aver letto la Bibbia durante una riunione. Nel luglio 2021, il caso è andato a processo. Due mesi dopo, il credente è stato mandato in un centro di detenzione preventiva e, nel dicembre dello stesso anno, il tribunale lo ha condannato a due anni e mezzo di carcere. Al momento dell’entrata in vigore della sentenza, Nikolayev aveva scontato più della metà della pena nel centro di detenzione. Il credente è stato portato nella colonia penale nel marzo 2023 e il mese successivo ha chiesto a un tribunale la libertà condizionale, ma gli è stata negata. Alla fine di luglio 2023, la corte di cassazione ha confermato la sentenza, revocando le ulteriori restrizioni dopo la scarcerazione. Nikolayev è stato rilasciato dalla colonia penale nel settembre 2023.