Aggiornato: 23 luglio 2024
Nome: Potapov Mikhail Nikolayevich
Data di nascita: 14 aprile 1978
Stato attuale: persona condannata
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 1 Giorno nel centro di permanenza temporanea, 117 Giorni nel centro di detenzione preventiva
Frase: sanzione sotto forma di multa per un importo di 400.000 rubli

Biografia

Nel gennaio 2021, le forze di sicurezza si sono recate a casa del 42enne Mikhail Potapov e di sua moglie per condurre una perquisizione. Il capofamiglia è stato ammanettato, portato via per essere interrogato e poi messo in un centro di detenzione preventiva. L'inchiesta ha considerato le credenze religiose di un credente pacifico un crimine grave.

Mikhail è nato nell'aprile del 1978 nel villaggio di Kepa (Carelia). La sorella maggiore, disabile fin dall'infanzia, vive con la madre. Suo padre è morto nel 2006. Da bambino, Mikhail amava leggere, fare escursioni, pescare con suo padre, ascoltare musica.

Dopo la scuola, Mikhail ha imparato a fare il falegname, ha lavorato in questa specialità presso la locale Casa della Cultura e in una fabbrica di macchine meccaniche. Di recente, ha lavorato come tecnico riparatore per il rifornimento di carburante e la manutenzione di attrezzature per ufficio.

Mikhail si interessò sempre di questioni spirituali. Cercò anche corsi per lo studio delle Scritture, ma non ne trovò nessuno e cominciò a leggere la Bibbia con un amico. Dopo aver ricevuto le risposte alle sue domande, nel 2003 si è battezzato come testimone di Geova.

Nel 2011, Mikhail ha sposato Tamara, una ragazza che condivide le sue opinioni sulla vita. Lavora come maestra di manicure, ama lavorare a maglia. Alla coppia piace viaggiare insieme. Hanno visitato molti luoghi pittoreschi della Russia: in Carelia, nella regione di Arkhangelsk, negli Urali.

Nonostante il fatto che la famiglia di Mikhail non condivida le sue opinioni religiose, sono scioccati dalle accuse di estremismo mosse contro di lui. L'anziana madre del credente non è riuscita a trattenere le lacrime dopo aver appreso della persecuzione di suo figlio.

Casi di successo

Il pensionato e veterano del lavoro Sergey Gobozev e il tecnico di riparazione Mikhail Potapov di Votkinsk sono stati arrestati nel gennaio 2021. Il Comitato d’Inchiesta li accusò di aver organizzato l’attività di un’organizzazione estremista solo perché gli uomini si riunivano con gli amici per parlare della Bibbia. Di conseguenza, Potapov ha trascorso 4 mesi in custodia cautelare e Gobozev agli arresti domiciliari. Entrambi sono stati poi banditi da alcune attività. Nel settembre 2021, il caso è andato in tribunale. Durante le udienze, si è saputo che i testimoni dell’accusa erano stati sottoposti a pressioni e le loro testimonianze falsificate. Nel marzo 2024, il pubblico ministero ha chiesto 6,5 anni di reclusione per i credenti, ma il tribunale ha imposto multe a entrambi: 450.000 rubli per Gobozev e 400.000 per Potapov. La corte d’appello ha lasciato in vigore la sentenza.