Aggiornato: 24 giugno 2024
Nome: Shcherbina Aleksandr Anatoliyevich
Data di nascita: 11 marzo 1976
Stato attuale: chi ha scontato la pena principale
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (2)
Tempo trascorso in prigione: 79 Giorni nel centro di detenzione preventiva, 609 Giorni nella colonia
Frase: pena sotto forma di reclusione per un periodo di 2 anni con scontare una pena in una colonia correzionale di regime generale con restrizione della libertà per un periodo di 1 anno

Biografia

Aleksandr Shcherbina del territorio di Krasnodar è stato perseguito penalmente nel dicembre 2020 a causa della sua fede. Due perquisizioni e interrogatori sconvolsero il consueto stile di vita del maestro dei lavori di finitura.

Aleksandr è nato nel marzo del 1976. Suo padre lavorava su un trattore e sua madre lavorava in un asilo. Entrambi i genitori non sono più in vita. Da bambino, Aleksandr ha giocato a calcio, basket e arti marziali. Dopo la scuola, ha imparato a fare l'autista e il meccanico. Poi Aleksandr prestò servizio per due anni nelle truppe di confine nel Caucaso settentrionale. Oltre a Kholmskaya e Abinsk, visse per qualche tempo in Abkhazia. Ha lavorato nel settore delle costruzioni, è appassionato di giocare a scacchi online.

Nel 1999 Aleksandr conobbe la Bibbia, si convinse della sua affidabilità e praticità. L'adempimento delle profezie della Scrittura lo spinse a diventare cristiano quello stesso anno.

Purtroppo, a causa delle discussioni bibliche, nell'aprile 2021, Aleksandr è stato condannato a 3 anni di carcere. Nel suo ultimo appello, il credente ha detto: "Essere in qualche modo connessi con l'odio e la violenza è fuori questione. Sono un pacifico Testimone di Geova e continuerò ad esserlo". Nel febbraio 2023, Aleksandr è stato rilasciato dopo aver scontato l'intera pena.

Casi di successo

Nella primavera del 2020, Aleksandr Shcherbina è stato perquisito e convocato per essere interrogato come testimone in un procedimento penale contro il suo correligionario Aleksandr Ivshin. Sei mesi dopo, l’investigatore dell’FSB Komissarov ha aperto un procedimento penale per “partecipazione alle attività di un’organizzazione estremista” contro lo stesso Shcherbina. Le forze dell’ordine filmavano di nascosto le conversazioni sulla Bibbia e consideravano tali conversazioni come una continuazione delle attività dell’organizzazione messa al bando. A dicembre, Aleksandr è stato nuovamente perquisito. Nell’aprile 2021, il tribunale distrettuale di Abinsk ha condannato il credente a 3 anni di carcere. Giudice Nel giugno 2021, l’appello ha commutato la condanna in 2 anni di reclusione. Il credente ha presentato un ricorso per cassazione contro il verdetto, ma il tribunale lo ha respinto. Il 22 febbraio 2023, Shcherbina è stato rilasciato dopo aver scontato la sua pena principale.