Aggiornato: 19 luglio 2024
Nome: Votyakov Aleksandr Vasiliyevich
Data di nascita: 29 novembre 1973
Stato attuale: imputato
Articolo del Codice Penale Russo: 282.2 (1)
Tempo trascorso in prigione: 1 Giorno nel centro di permanenza temporanea, 176 Giorni Agli arresti domiciliari
Limitazioni attuali: Accordo di riconoscimento

Biografia

Nell'inverno del 2022, un costruttore di Izhevsk, Aleksandr Votyakov, ha scoperto con sua sorpresa di essere accusato di estremismo. La casa del credente è stata perquisita ed è stato posto agli arresti domiciliari. Il motivo del procedimento penale era il suo amore per la Bibbia e le sue profezie.

Aleksandr è nato a Izhevsk nel novembre del 1973. Ha un fratello minore e la madre è già in pensione; Nessuno dei due è religioso.

Da bambino, Aleksandr era appassionato di dama. Dopo la scuola, ha deciso di entrare nel mondo del lavoro e ha frequentato una scuola professionale, dove si è formato come modellatore. Applica le competenze acquisite nell'edilizia. Nel tempo libero, Aleksandr ama stare all'aria aperta nella natura e trascorrere del tempo con sua moglie e i suoi amici.

Nel 2006 è diventato cristiano con l'aiuto di sua moglie, la prima della famiglia a interessarsi degli insegnamenti biblici. Aleksandr rimase colpito dalle profezie scritte nelle Sacre Scritture che centinaia di anni prima si adempivano davanti ai suoi occhi.

Il procedimento penale e gli arresti domiciliari hanno privato il credente della possibilità di prendersi cura dei propri cari e di comunicare con gli amici. I parenti sono perplessi e non riescono a capire perché questa persona perbene venga perseguita.

Casi di successo

Nel dicembre 2022 sono state effettuate perquisizioni a Izhevsk presso le case dei fedeli locali. Due uomini sono stati arrestati. Aleksandr Votyakov è stato posto agli arresti domiciliari, che sono durati circa sei mesi, e Yevgeniy Stefanidin ha ricevuto un accordo di riconoscimento. Lo stress vissuto nell’aprile 2021 a causa della prima perquisizione ha provocato la crescita di un tumore al torace, il giovane ha ricevuto una disabilità di gruppo II. Il Comitato Investigativo interpreta la lettura e la discussione collettiva della Bibbia come una continuazione delle attività di un’organizzazione estremista liquidata. Nell’agosto 2023, il caso dei credenti è andato in tribunale.